Tutti conoscono la scalinata del Pincio presso la montagnola di  Bologna. Ma sapete perchè si chiama così?

Il colle Pinciano, detto Pincio, è un colle di Roma. Gode di un’ottima visuale sulla città e sin dall’antichità è occupato da ville e giardini. Dopo l’unità d’Italia si assiste alla nascita di vari parchi sparsi per il Paese che prendono il nome “Pincio” in onore della capitale. Infatti, proprio come il Pincio di Roma, questi parchi godono di una terrazza panoramica a cui si accede per mezzo di una scalinata monumentale. Dunque questo nome è un omaggio alla capitale e oltre Bologna molte altre città vantano luoghi “Pincio” con caratteristiche analoghe: Civitavecchia, Numana, Rieti, Ancona, Assisi, Fano, Imola, Perugia, Urbino, Talamello, Sassocorvaro, Potenza Picena, Narni, Civitavecchia, Cagli, Civitanova Marche.

Il Pincio di Bologna fa il suo debutto ufficiale nel 1896 alla presenza di re Umberto I e della regina Margherita. Dopo tre anni di lavori estenuanti finalmente il maestoso scalone monumentale inaugura in pompa magna con una folla gremita ed estasiata di fronte a cotanta beltà.