Sapete che il nostro Gigante ha vari cloni sparsi per il mondo?

Il Nettuno di Bruxelles

Si trova presso il giardino di Laeken, un tempo parco della famiglia reale belga. Tutto merito della testardaggine di Leopoldo II: il sovrano non sopportava l’idea che la scultura del fiammingo Jean de Boulogne, (italianizzato in Gianbologna) dovesse essere custodita lontano dalla patria d’origine del suo autore. Così re Leopoldo riuscì a ottenere il calco originale che l’Accademia delle Belle Arti di Parma conservava nel timore di un danneggiamento della scultura bolognese.

 

 

 

Il Nettuno Californiano

Un’altra riproduzione della fontana del Gianbologna, vistosamente più candida e in scala 2:1 si trova in California presso Palos Verdes Estates. Realizzata originariamente dall’architetto Chas Cheney intorno al 1930 fu distrutta e ripristinata su grande richiesta popolare nel 1969.

Il Nettuno californiano immagini.quotidiano.net

Il Nettuno del Mar Nero

A Batumi, sul mar Nero troviamo invece un Nettuno recente, realizzato nel 2010 e placcato in oro nel 2011.

Il Nettuno di Batumi, Georgia. Foto dal sito arshinparvaz.com

Ma a noi poco importa quante copie del Gigante siano sparse per il mondo. Per noi il Żigànt è uno solo: quello bolognese!

 

Foto Copertina Mara Angelini
Foto copertina Mara Angelini Elisa Barbari | Bologna | © Copyright – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.