///Scoperto il Nettuno dopo la censura di Facebook

Scoperto il Nettuno dopo la censura di Facebook

By | 2017-12-15T17:20:14+00:00 15 dicembre 2017|Attualità, Blog|0 Comments

Finalmente il Nettuno scoperto! Secondo Facebook più che di un restauro avrebbe avuto bisogno di un vestito. Scherzi a parte, dopo la famosissima censura, rivediamo il nostro Nettuno, a un anno e mezzo dall’inizio dei restauri. E’ passato invece quasi un anno da quando Facebook censurò la mia foto del Nettuno che è poi la copertina della pagina Elisa Barbari. Era la fine del 2016 e mi arrivò un messaggio in cui si impediva di utilizzare la foto perchè Sessualmente esplicita.

<<Il nostro Gigante troppo nudo? Robe da matti!>> Sbottai così e seguirono centinaia di commenti indignati e centinaia di migliaia di visualizzazioni e condivisioni.

Il Nettuno coperto

Quando l’anno scorso pubblicai la foto “incriminata”, il Nettuno era già sotto restauro e quindi coperto da impalcatura.  Scattai la foto mesi prima, a maggio, durante il Nono Centenario del Comune di Bologna e infatti si vede Palazzo d’Accursio vestito a festa con i drappi rossi appesi ai davanzali.

Facebook banned this image of the Roman god Neptune in Bologna, Italy for being "explicitly sexual."

Ecco la foto censurata da Facebook

La censura del Nettuno: un caso internazionale

La notizia il giorno dopo fu sui notiziari locali e su Il Resto del Carlino.  Mi intervistarono i giornalisti di Repubblica   Il Fatto Quotidiano,  ma fece presto anche il giro del mondo. Cominciarono ad arrivarmi messaggi, mail e telefonate dai giornalisti della stampa nazionale e internazionale. Sono stati giorni indimenticabili: non capita a tutti di essere intervistati da The Guardian, CNN, Toronto Star, The Telegraph, El Paìs, RT Russia Today ecc. Tutti volevano sapere com’era andata e chiedevano se Facebook avesse in qualche modo fatto retromarcia. Ma il colosso di Mark Zuckerberg continuò ad ignorare la vicenda fino a quando non potè proprio più farne a meno e alla fine mi porse formalmente e personalmente le proprie scuse.

Il Nettuno sarà restituito ufficialmente alla città il 22 dicembre ma Lui è già in bella mostra. Le impalcature sono state smontate in buona parte. Il Nettuno è tornato, in tutto il suo splendore e più bello che mai. Uno dei simboli più amati di Bologna è di nuovo fra noi.

Bentornato Żigànt!

Elisa Barbari

Foto  Massimo Manzoni

 

Elisa Barbari | Bologna | © Copyright – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione.

Leave A Comment