///Il vulcano più piccolo del mondo si trova in Emilia Romagna

Il vulcano più piccolo del mondo si trova in Emilia Romagna

By | 2017-06-27T19:59:25+00:00 25 giugno 2017|Attualità|14 Comments

Il “vulcano” di Monte Busca è un fuoco perpetuo, che arde da centinaia di anni senza mai spegnersi. Pensate che il bolognese Leandro Alberti, nel 1588 lo descriveva così:

un buco largo da piedi 4 ov’esce una fiamma di fuoco, essendo accesa la terra con un solferino acceso et abbrucia ancora le legna verdi postevi

Si può raggiungere percorrendo la strada provinciale n. 22 del Busca in direzione Tredozio, la stradina che porta da Portico di Romagna al Monte Busca. Giunti a Tredozio in località Inferno potrete ammirare questo stupefacente fenomeno della natura (visibile anche da Google Earth)

Il luogo in cui si trova è una sorta di terrazza panoramica che si affaccia sulle vallati sottostanti: il panorama dell’Appennino è strepitoso.

Ma di cosa si tratta?

Nonostante sia noto come “vulcano” in realtà si tratta di una fontana ardente: emissione di idrocarburi gassosi provenienti dal terreno che a contatto con l’ossigeno dell’aria si incendiano spontaneamente. Si produce così lo spettacolare fuoco inesauribile, indubbiamente di grade fascino ma anche utile: pare sia ottimo per i barbecue.  

 

Dal vulcano del Monte Busca Foto Bikfalvi Istvan‎

Il “vulcano” di Busca in inverno. Il fuoco non cessa di ardere nemmeno con la neve Foto Giulia Zaffagnini

Elisa Barbari | Bologna | © Copyright – Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione

Foto copertina Lorenzo Mazzotti

Fonti e approfondimenti: turismo fc  youreporter

14 Comments

  1. sonobruno 25 giugno 2017 at 14:44 - Reply

    Magnifico. Sorprendente.
    Grazie del post.

    • Elisa 25 giugno 2017 at 15:39 - Reply

      Grazie a te!

  2. Alberto conti 25 giugno 2017 at 20:06 - Reply

    Sono nato a Rocca San Casciano pochi km.dal monte della busca ,vi assicuro che è veramente una bella sorpresa,ammirare il fuocherello,i in ogni stagione!!!!

    • Bera 30 agosto 2017 at 12:29 - Reply

      sai se è possibile campeggiare liberamente in quella zona o si rischiano multe?

      • Elisa Barbari 15 giugno 2018 at 17:33 - Reply

        Suggerirei di contattare la Proloco più vicina della zona per avere indicazioni a riguardo, poi magari facci sapere, è un’informazione che può essere utile ad altri.

  3. Daniele 26 giugno 2017 at 11:05 - Reply

    Busca non Brusca..

  4. Michele 26 giugno 2017 at 11:56 - Reply

    davvero affascinante, esprime tutta le forza della natura, che abbiamo sotto i piedi…. mi fermo ogni volta che passo in zona!!!

  5. Francesco Sforza 26 giugno 2017 at 15:23 - Reply

    inferno a pochi passi
    davvero una sorpresa
    grazie Elisa

  6. Riccardo 26 giugno 2017 at 15:48 - Reply

    Grazie davvero per questa informazione, non ne avevo mai sentito parlare prima d’ora e non abito molto lontano (Cesenatico)

  7. Sergio 28 giugno 2017 at 5:43 - Reply

    Fantastico ..Elisa hai informato molti di un evento eccezionale, io che sono di Argenta e in qui posti ci ho girato e ci passò spesso in estate, ma mai ho saputo di questo vulcano di Busca, grazie per l’informazione.

  8. Alberto 28 giugno 2017 at 8:49 - Reply

    Q mi ricorda una storia che mi ha detto mio padre. Quando era un ragazzo all’età di 10 o 13.
    A volte i suoi genitori lo trasmetterebbe a suo zio, si chiamava Secondo Valeriani, per un mese per lavoro.
    Domenica si incontrava con alcuni amici, trovato vecchie gomme, con fili di fero.

    Poi avrebbero tenere la gomma sopra il buco che ere un vulcano.
    Avrebbero impostare le gomme in fiamme e stare alle estremità opposte, tirando i fili in modo da è stato leggermente alzato sopra il vulcano inattivo.
    Aspetteranno fino a mezz’ora per una tasca grande di gas di scarico dal foro. Il gas sarebbe poi dal foro di scarico e infiammare con la gomma.
    Infati ero questo Volcano.

    L’attesa è sempre valsa la pena.

  9. www.itrecensioni.top 26 agosto 2017 at 0:59 - Reply

    Penso che questa sia una delle informazioni tanto importanti per
    me. E sono contento di studiare il tuo articolo. Ma vuoi commentare alcune cose generali, The
    Il gusto del sito web è perfetto, gli articoli sono veramente belli: D.
    Eccellente lavoro, allegria

  10. gabriele 27 agosto 2017 at 22:11 - Reply

    Ho una casetta di montagna li vicino e ci passo spesso .,. ma non è sempre accesso purtroppo,..

  11. Gino 28 agosto 2017 at 9:19 - Reply

    Prendi un bastone con una fiamma e riaccendilo tu. Stando a debita distanza! Ovviamente ogni tanto si spegne, non è che i gas si debbano infiammare a contatto con l’ossigeno, ma sicuramente escono di continuo.

Leave A Comment